·

Storie degli Altri è stata selezionata con menzione speciale da

·

Storie degli Altri è stata selezionata con menzione speciale da

·

Storie degli Altri è stata selezionata con menzione speciale da

·

Storie degli Altri è stata selezionata con menzione speciale da

·

Storie degli Altri è stata selezionata con menzione speciale da

·

Storie degli Altri è stata selezionata con menzione speciale da

Lei è
Valentina

sguardo

Lei è Valentina, vive in Emilia Romagna. Studia per diventare parrucchiera, sogna di mettersi in proprio. Ha 19 anni. Scopre di essere incinta, è spaventata. Il fidanzato la rassicura. Tranquilla amore, insieme ce la faremo. Valentina completa gli studi, intanto nasce Tommy, poi arriva Viola. Come se non bastasse, apre pure il suo salone. È il 2015. Valentina sta cucinando. Un tonfo improvviso! Si gira di colpo. Tommy! Il suo bambino è steso a terra, svenuto. Corrono in ospedale. Viene fuori una cardiopatia congenita. Valentina barcolla, si mette nelle mani del primario. Dottore, mi aiuti, lei cosa farebbe se fosse suo figlio? Il medico la guarda con dolcezza. Signora, lo porterei subito in sala operatoria. Valentina si aggrappa a quelle parole. Fa avanti e indietro nei corridoi, guarda tutti i bambini ricoverati, il suo cuore diventa piccolo piccolo. Sono ore di attesa interminabili. Finalmente la porta si apre. Valentina scruta l’espressione del primario. Stia tranquilla, è andato tutto bene. Valentina piange di gioia. Riporta a casa il figlio, torna alla sua vita, ma il lavoro non le basta più. Prende il telefono, chiama il primario. Dottore, quei bambini mi sono rimasti nel cuore, voglio fare qualcosa per aiutarli. Fonda un’associazione, sostiene le famiglie e i piccoli malati. È il 2019. Il padre non sta bene. Valentina lo accompagna in ospedale. Ha un tumore al pancreas. La terra trema di nuovo sotto i suoi piedi, il suo papà la sorregge. Tesoro, devi essere forte, per la tua famiglia e per quei bambini, ricordati che sono molto fiero di te. Valentina si incide quelle parole sulla pelle. Accompagna il padre alle visite, lo accudisce fino all’ultimo respiro. È distrutta, ma sa cosa deve fare. Ha 36 anni. Chiude il suo salone e torna sui banchi di scuola. Oggi Valentina sta per diplomarsi in Scienze sociali, lavora in una comunità di riabilitazione psichiatrica, porta avanti il progetto con l’amico primario. La vita le ha scombinato i piani, ma le ha dato la possibilità di crescere e di reagire alle avversità. Si sente viva, e pronta a spaccare il mondo.

LA STORIA CONTINUA

Valentina è molto fiera di suo figlio Tommy, è campione di ballo folk romagnolo e insegue il suo sogno con determinazione. Proprio come lei.